Suggerimenti per la compilazione del Passaporto linguistico 

Chiarezza

  • Formulate in modo breve e conciso.

  • Menzionate solamente gli aspetti salienti della vostra formazione e della vostra esperienza.

  • Siate oggettivi nell’autovalutazione. Se indicate la vostra competenza in modo non corrispondete alla realtà, correte il pericolo che questa valutazione errata emerga in situazioni importanti (periodo di prova, colloquio di presentazione, esame) e che possa avere delle conseguenze spiacevoli. 

Correttezza linguistica 

  • Il vostro Passaporto linguistico è uno strumento di presentazione. Prima di presentare la versione momentanea, rileggetela con attenzione ed eliminate gli errori ortografici e di punteggiatura.

  • Se possibile, fatela rileggere da un’altra persona.   

 

Formato (solamente per la versione elettronica)

  • Stampate il Passaporto su carta di buona qualità.
  • Attualizzate il vostro Passaporto delle lingue.

Come compilare il Passaporto delle lingue? Gli aspetti essenziali in modo sinottico

Trovate una guida concisa nell’opuscolo del box. 

 

1. Fornire indicazioni sulle vostre conoscenze linguistiche e creare il vostro profilo del plurilinguismo:

  • stabilite le vostre conoscenze in una lingua a mano della griglia per l’autovalutazione; create in una tabella riassuntiva il profilo delle vostre conoscenze linguistiche o, in altre parole, il vostro profilo plurilinguistico;
  • verificate la correttezza della vostra autovalutazione tramite le liste di controllo che sono tarate per il livello scelto;
  • nell’ultima parte del Passaporto delle lingue avete la possibilità di elencare i vostri diplomi e certificati e – dove è il caso – di indicarne il livello in base alla scala del Consiglio d’Europa.

2. Allestire un quadro d’assieme delle vostre esperienze linguistiche e interculturali:

  • documentate come avete imparato e usato le lingue fuori dall’area linguistica; elencate inoltre i soggiorni nelle zone linguistiche di riferimento. Gli attestati delle esperienze linguistiche che avete raccolto nel Passaporto vi sono d’aiuto;
  • considerate anche i moduli delle esperienze linguistiche (schede 1.4 – 1.8, 2.3 e 2.4) che avete inserito nella Biografia d’apprendimento.